Un piacere per l’anima.

arrow-long-down

Il Salone dei Mosaici è un pezzo di storia. Un luogo unico e magico, dimenticato ed abbandonato per anni. Il suo utilizzo di fatto non ha mai trovato la vocazione e la collocazione che meritava.

Al suo interno sono conservate alcune tra le più importanti decorazioni musive del ‘900. La realizzazione dei mosaici fu affidata al docente Renato Signorini che, all’interno dell’Accademia di Belle Arti, si avvalse dei migliori tra i giovani artisti: Libera Musiani, Werther Focaccia, Ines Morigi Berti e Antonio Rocchi.

I tre imponenti pannelli musivi all’interno del Salone sono dedicati alla Prima Guerra Mondiale, alla Guerra di Spagna e alla Guerra d’Africa e rimasero celati per ben 40 anni: dalla Liberazione fino al 1994 quando vennero “riscoperti” e resi nuovamente fruibili.

Saverio Bignami nel testo “Nei mosaici della Casa del Mutilato: l’avanguardia oltre l’arte di regime” sottolinea il legame stilistico dei mosaici con i movimenti di avanguardia, in particolare con il Futurismo e il Postcubismo.

Il Salone dei Mosaico è a tutti gli effetti un luogo ritrovato e riscoperto ove la cultura e l’arte sono protagoniste di piacevoli momenti: un lunch salutare un tè nel pomeriggio accompagnato da pasticceria di qualità e musica live alla possibilità di consultare alcuni testi storici più importanti del ‘900.

L’Associazione Culturale Tessere del ‘900 nasce a Ravenna all’interno del progetto di restituzione alla cittadinanza del ciclo dei mosaici, visibili all’interno del Salone dei Mosaici, realizzati nel 1940-1942. L’obiettivo primario dell’Associazione è di promuovere la decorazione musiva con visite guidate, mostre periodiche aventi per tema il mosaico antico e contemporaneo, l’istituzione di una libreria specializzata e fruibile sui temi del ‘900 coinvolgendo inoltre Università e Scuole.

Clicca qui per avere informazioni aggiuntive sulla storia del Salone dei Mosaici.

Hotels

Prenota il tuo soggiorno a Ravenna:

Hotel Mosaico * Hotel Oceanomare

Osteria Passatelli

I sapori tipici della cucina romagnola proposti in una location spettacolare.

Figo Burger, Pizza & More

Al primo piano del Mariani Lifestyle, Burger, Pizza & More!

Scrivono di noi

Resto del Carlino:  5 novembre 2017

Il circuito del mosaico valorizzato proprio in questo periodo dalla quinta Biennale, si arricchirà presto di uno dei più interessanti spazi della città: il Salone dei Mosaici all’interno della Casa del Mutilato che si affaccia su piazza Kennedy. L’imprenditore Maurizio Bucci, ormai ‘esperto’ nel riconsegnare alla città ambiti culturali e artistici chiusi da tempo (vedi la riapertura del Cinema Mariani in via Ponte Marino come osteria tipica romagnola, bar e sala cinematografica) si appresta a fare del Salone dei Mosaici una meta del turismo colto che sceglie Ravenna.”